Trofeo anglo-italiano

collaborazione tra l’ASD Pro Appio e lo Sheffield FC

La collaborazione tra l’ ASD Pro Appio e lo Sheffield FC, nasce nel 2009 da un’idea della nostra associazione che, nell’organizzare un evento che potesse al meglio rappresentare il modo di vivere lo sport, decise di proporre allo storico club inglese un incontro.

Successivamente, nel 2011, il Pro Appio è il primo club italiano ad ospitare lo Sheffield FC in Italia, in occasione della seconda edizione del “Trofeo Anglo-italiano” nello storico Campo Roma alla presenza di più di 500 persone e di molti giornalisti sportivi.

 

La prima iniziativa si svolse in quello stesso anno, quando le due squadre si sono affrontate per la prima volta e con l’occasione hanno ridato vita al “Trofeo Anglo-italiano”. E’ importante sottolineare che, dopo l’Inter, il Pro Appio è l’unica squadra italiana ad aver giocato nel tempio del calcio a Sheffield.

Da questo primo incontro le due società hanno iniziato un percorso di amicizia, lealtà sportiva e valoriale, che ha dato successivamente vita ad una serie di importanti iniziative, attraverso le quali la nostra realtà e comunque tutti i partecipanti, tifosi e giocatori, hanno avuto la possibilità di apprezzare direttamente la mentalità della società sportiva inglese, portatrice ancora oggi di un modello di calcio sano e legato a forti tradizioni.

Questa unità di intenti e di valori culmina poi nell’organizzazione del “Trofeo benefico Anglo-Celtico”, nel 2012, che si disputa presso il Local Business Stadium di Dronfield, in casa del più antico club del mondo, lo Sheffield FC. Unico trofeo internazionale riconosciuto dalla Fifa oltre i più noti trofei professionistici, al quale parteciparono, oltre al Pro Appio la squadra organizzatrice, anche lo Sheffield FC, il North Wales Dragon e l’ Ayrshire Outsider. Alla fine della giornata l’intero ricavato venne devoluto alle onlus partecipanti, grazie alle quali il Pro Appio entrò nel progetto “Boots for Africa”, riuscendo così ad inviare numeroso materiale sportivo, principalmente scarpini da calcio, ai bambini in Zambia.